Alleanza Cattolica BLOG

Tutti gli articoli in ordine cronologico

Cristianità n. 295-296 (1999)     Nel 1998 — per il 1997, cfr. Cristianità, anno XXVI, n. 281, settembre 1998, pp. 20-26 — la collana Religioni e Movimenti, edita da Elle Di Ci di Leumann, in provincia di Torino, ha proposto cinque nuovi titoli: Damanhur. Popolo e comunità, di don Luigi Berzano; I protestanti, di Massimo Introvigne; L’Islam, di Silvia Scaranari Introvigne; La Chiesa di Scientology, di J. Gordon Melton; e La Soka Gakkai. Un

Leggi tutto...

Cristianità n. 295-296 (1999)   Fra Petar nasce Marko Andjelovich il 9 dicembre 1937 a Boch, comune di Brcko, in Bosnia-Erzegovina. Dopo l’istruzione primaria nel paese nativo frequenta il Ginnasio Classico di Visoko e teologia alla Scuola Francescana di Teologia di Sarajevo. Conclusi gli studi teologici lavora per un certo periodo come sacerdote in Germania, in parrocchie della diocesi di Essen. Dal 1970 al 1975 studia a Münster Scienze della Comunicazione e Pubblicistica. Già in

Leggi tutto...

Oscar Sanguinetti, Cristianità n. 294 (1999)   1. Un’operazione di «esportazione» di documenti Pochi giorni dopo il fallito «colpo di Stato» dell’agosto del 1991, a Mosca, l’esule russo anticomunista — ha passato circa undici anni nelle galere e nei campi di prigionia sovietici — e scrittore Vladimir Konstantinovič Bukovskij raggiungeva la capitale sovietica con lo status di rappresentante di diverse fondazioni private americane e britanniche e con l’intento, non dichiarato, di assecondare la piega che

Leggi tutto...

Paolo VI, Litterae Apostolicae Motu proprio datae “Altissimi cantus” septimo exeunte saeculo a Dantis Aligherii ortu, in Acta Apostolicae Sedis. Commentarium officiale, anno e vol. LVIII, 1966, Città del Vaticano, pp. 22-37. Titolo, titoli intermedi e traduzione redazionali. Cristianità, 294 (1999)   [Introduzione]   [1.] Quest’anno ricorre un centenario del signore dell’altissimo canto, di Dante Alighieri, centenario degno di celebrazione: sono trascorsi infatti sette secoli da quando egli nacque a Firenze, città generosa nutrice anche

Leggi tutto...

MAURO RONCO, Cristianità n. 294 (1999)   Nei primi dieci giorni d’ottobre del 1999 l’opinione pubblica italiana ha assistito a una sconcertante serie di avvenimenti, sfociata l’11 ottobre nella rivelazione che molte personalità impegnate ad alto livello nella politica, nella diplomazia, nell’amministrazione pubblica e nel giornalismo sono state per molti anni in rapporto di collaborazione stabile con il famigerato KGB, il servizio informazioni e sicurezza dell’Unione Sovietica, decisivo per la conservazione del sistema di potere

Leggi tutto...

Gonzague de Reynold, Cristianità n. 292-293 (1999)   La principale missione dell’imperatore, dei re, dei principi, di ogni barone, di ogni cavaliere, di ogni cristiano consisteva nel difendere la cristianità contro gl’infedeli. Con il nome d’infedeli non s’intendevano assolutamente soltanto i musulmani, ma i pagani nel loro insieme. Infatti, normanni, sassoni, slavi, avari, ungari, mongoli, tatari erano tutti “nemici del nome cristiano”, massacratori, martirizzatori. Più tardi, quando furono tolti di mezzo i pericoli dal Settentrione

Leggi tutto...

Joseph de Maistre, Cristianità n. 290-291 (1999)   Quando a San Pietroburgo, pochi anni fa, si produsse un movimento religioso che fece un certo scalpore, si sentì dire da persone molto per bene: L’imperatore teme una guerra civile. Questi buoni chiacchieroni non pensavano che, per battersi, bisogna essere in due. Come si può ignorare che il cattolico non resiste mai all’autorità legittima? Lo si può sgozzare finché si vuole; sta ad aspettare, e mai preverrà

Leggi tutto...

GIOVANNI PAOLO II, Discorso ai Vescovi canadesi dell’Ontario in visita ad limina, del 4-5-1999, nn. 1-3, in L’Osservatore Romano, 5-5-1999. Traduzione dall’originale inglese e titolo redazionali. Cristianità, 290-291 (1999)   Come in altri momenti significativi della sua storia, la Chiesa è sottoposta a giudizio; sarà giudicata in base al fatto che riesca o meno a riconoscere e a rispondere alle esigenze di questa “ora di grazia”. L’Esortazione [Apostolica Ecclesia in America] osserva che “l’evangelizzazione della cultura urbana

Leggi tutto...

Massimo Introvigne, Cristianità n. 290-291 (1999)   Il millenarismo catastrofico (1), un tempo chiamato premillenarismo, è la visione della fine del mondo attualmente predominante sia nel protestantesimo evangelico sia in una varietà di movimenti religiosi non generalmente considerati parte del mondo evangelico. Al contrario del millenarismo progressista, o postmillenarismo, il millenarismo catastrofico è una visione del mondo pessimistica. Esso presuppone che la situazione andrà di male in peggio fino a che Gesù Cristo non ritorni

Leggi tutto...

Norberto González Gaitano, Cristianità n. 290-291 (1999)   Premessa Gilbert Keith Chesterton (1874-1936), il geniale maestro contemporaneo del paradosso e del senso comune, era sorpreso dall’assurdità di un mondo, il nostro, che conferisce un maggior valore sociale all’attività di un maestro, che insegna la prova del nove a cinquanta alunni, piuttosto che a quella di una madre, che insegna tutto sulla vita a sua figlia o a suo figlio (1). Tutta l’enfasi sull’importanza dell’educazione per

Leggi tutto...