Appello ai cattolici italiani contro il divorzio disgregatore

Conferenza Episcopale Italiana 47 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  Appello ai cattolici italiani contro il divorzio disgregatore

Vescovi italiani, Cristianità, 0 (1973)

 

Nella veste di successori degli Apostoli e di pastori di anime, al fine di dissipare perplessità e dubbi che serpeggiano nei fedeli, noi sentiamo l’obbligo di richiamare l’attenzione dei cattolici sul dovere che tutti abbiamo di operare concordemente in assoluta devozione al Sommo Pontefice e al Magistero della Chiesa.

Riteniamo pertanto che sia obbligo di quanti intendono testimoniare autenticamente la loro adesione ai principi evangelici, seguire una linea di condotta precisa ed inequivocabile ed operare in concreto, senza perplessità, perché sia salvaguardata l’unità della famiglia, ed il divorzio, una delle peggiori iatture della società civile, venga risparmiato all’Italia.

Siamo pertanto convinti che sia precipuo dovere di tutti i cattolici rimanere saldi e forti nella fede e vivere in adesione al messaggio evangelico, per non cedere di fronte alla progressiva decadenza dei valori etici e morali della nostra società.

+ Carlo Angeleri, vescovo ausiliare di Tortona
+ Giulio Barbetta, vescovo tit. di Faran, canonico vaticano
+ Giulio Bianconi, vescovo di Tarquinia e Civitavecchia
+ Luigi Carlo Borromeo, vescovo di Pesaro
+ Raffaele Campelli, vescovo di Cagli e Pergola
+ Biagio D’Agostino, vescovo di Vallo di Lucania
+ Cesario D’Amato, vescovo tit. di Sebaste in Cilicia, vicepresidente della Pontificia Commissione di Archeologia
+ Daniele Ferrari, vescovo ausiliare di Gaeta
+ Lorenzo Gargiulo, arcivescovo di Gaeta
+ Ferdinando Lambruschini, arcivescovo di Perugia e amministratore apostolico di Città della Pieve
+ Nicola Margiotta, arcivescovo di Brindisi e amministratore perpetuo di Ostuni.
+ Carlo Minchiatti, vescovo di Sora, Aquino e Pontecorvo
+ Natale Mosconi, arcivescovo di Ferrara e amministratore apostolico di Comacchio
+ Giuseppe P. Nicolini, vescovo di Assisi
+ Giuseppe Petralia, vescovo di Agrigento
+ Bernardino Piccinelli, vescovo ausiliare di Ancona
+ Antonio Pirotto, vescovo di Troia e amministratore apostolico di Bovino
+ Nicola Riezzo, arcivescovo di Otranto e amministratore apostolico di Ugento – S. Maria di Leuca
+ Vito Roberti, arcivescovo-vescovo di Caserta e amministratore apostolico di Alife
+ Roberto Ronca, arcivescovo tit. di Lepanto, ispettore gen. dei cappellani delle Case di Prevenzione e Pena
+ Sebastiano Rosso, vescovo di Piazza Armerina
+ Pietro Santoro, vescovo di Termoli e Larino
+ Orazio Semeraro, amministratore apostolico di Brindisi e Ostuni
+ Angelo R. Verardo, vescovo di Ventimiglia

Categorie:
  Cristianità, Divorzio, Magistero episcopale
Autore

 Conferenza Episcopale Italiana

  (2 Articoli)