Il pensiero del giorno

Ab 1,2-3; 2,2-4
Don Piero Cantoni 9 mesi fa
Prima pagina  /  Spiritualità  /  Il pensiero del giorno  /  Il pensiero del giorno

« Fino a quando, Signore, implorerò aiuto e non ascolti, a te alzerò il grido: “Violenza!” e non salvi? Perché mi fai vedere l’iniquità e resti spettatore dell’oppressione? Ho davanti a me rapina e violenza e ci sono liti e si muovono contese. […]. Il Signore rispose e mi disse: “Scrivi la visione e incidila bene sulle tavolette, perché la si legga speditamente. È una visione che attesta un termine, parla di una scadenza e non mentisce; se indugia, attendila, perché certo verrà e non tarderà. Ecco, soccombe colui che non ha l’animo retto, mentre il giusto vivrà per la sua fede” » (Ab 1,2-3; 2,2-4).


La fede è composta da due dimensioni: quella della verità che si accoglie e quella dell’amore con cui la si accoglie. La verità può essere accolta in modo superficiale, indegno della sua importanza, relegandola come ai margini della vita.

Oppure può diventare il centro motore di tutta quanta la vita: « Il giusto per fede vivrà » (Rm 1,17; Ab 2,4; Gal 3,11; Eb 10,38). Il sacramento, quando è valido, comunica la grazia. La predicazione, quando è ortodossa, comunica la verità. Ma l’efficacia è assicurata solo dall’amore con cui la verità è comunicata e ricevuta. La verità-amore, l’amore-verità opera i miracoli.


Il Santo del giorno: San Bruno

Categorie:
  Il pensiero del giorno, Spiritualità
Autore

 Don Piero Cantoni

  (1347 Articoli)

Don Pietro Cantoni nasce a Piacenza il 19 aprile 1950. Autore di numerose pubblicazioni, è stato professore stabile di teologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano “Mons. Enrico Bartoletti” di Camaiore (LU). Fondatore della Fraternità san Filippo Neri nella diocesi Massa Carrara – Pontremoli, è membro del capitolo nazionale di Alleanza Cattolica e guida Esercizi ignaziani dal 1975.