Il pensiero del giorno

Mt 5,17-19
Don Piero Cantoni 5 mesi fa
Prima pagina  /  Spiritualità  /  Il pensiero del giorno  /  Il pensiero del giorno

« Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli » (Mt 5,17-19).


Qui il Signore Gesù ci consegna l’insegnamento più completo e profondo sul rapporto che il Vangelo e la sua persona intrattengono con la Legge e i Profeti, cioè con la totalità delle Scritture dell’Antico Testamento. Non è venuto ad abolirle, a distruggerle, ma a portarle a compimento. Il rapporto che lui vuole avere con il passato, non è “dialettico”, nel senso di “eliminazione e sostituzione”.

“Compiere” qui non significa semplicemente “mettere in pratica”, ma “realizzare in modo superiore”. Tutto quello che le Scritture prescrivono non deve affatto cadere, ma trova in Lui, nella sua vita, una realizzazione superiore. Quello che i profeti “intravvedono” nel chiaroscuro della loro visione profetica, che loro stessi non hanno compreso fino in fondo, trova ora in Lui, nella sua persona e nella sua vita, soprattutto nel mistero della sua Pasqua, cioè del suo “passaggio” « da questo mondo al Padre » (Gv 13,1), la sua realizzazione. Il compimento è – insieme – un superamento, perché la realtà va oltre le attese e le previsioni.

L’Antico Testamento, le sue prefigurazioni e le sue profezie non sono una fotografia o una anteprima del Nuovo. Gesù non viene solo a mettere in pratica quello che vi è descritto, ma a “compierlo”, cioè a continuare e a perfezionare il loro intrinseco dinamismo. Ecco perché così spesso è frainteso: per capirlo bisogna lasciarsi condurre e trasportare da questo stesso dinamismo. Che non è altro che l’amore di Dio, effuso nei cuori dei credenti dallo Spirito Santo.


Il Santo del giorno: Santa Giuliana di Nicomedia, vergine e martire

Categorie:
  Il pensiero del giorno, Spiritualità
Autore

 Don Piero Cantoni

  (1344 Articoli)

Don Pietro Cantoni nasce a Piacenza il 19 aprile 1950. Autore di numerose pubblicazioni, è stato professore stabile di teologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano “Mons. Enrico Bartoletti” di Camaiore (LU). Fondatore della Fraternità san Filippo Neri nella diocesi Massa Carrara – Pontremoli, è membro del capitolo nazionale di Alleanza Cattolica e guida Esercizi ignaziani dal 1975.