Il pensiero del giorno

Mc 16,9-15
Don Piero Cantoni 3 mesi fa
Prima pagina  /  Spiritualità  /  Il pensiero del giorno  /  Il pensiero del giorno

« Risorto al mattino, il primo giorno dopo il sabato, Gesù apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva scacciato sette demòni. Questa andò ad annunciarlo a quanti erano stati con lui ed erano in lutto e in pianto. Ma essi, udito che era vivo e che era stato visto da lei, non credettero. Dopo questo, apparve sotto altro aspetto a due di loro, mentre erano in cammino verso la campagna.  Anch’essi ritornarono ad annunciarlo agli altri; ma non credettero neppure a loro. Alla fine apparve anche agli Undici, mentre erano a tavola, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto. E disse loro: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura ” » (Mc 16,9-15).


Questo annuncio è tuttora in corso: i cristiani rappresentano attualmente il 31% della popolazione mondiale. Il problema dell’« incredulità e durezza di cuore » è ancora di bruciante attualità tra i cristiani…

Quanti di noi sono ancora « in lutto e in pianto » davanti al mistero della Croce! Non un lutto e un pianto che scaturiscono dall’amore e dalla partecipazione alle sofferenze dell’Amato, un pianto che cela in sé le radici di una gioia invincibile per la consapevolezza della sua vittoria, ma un pianto di delusione e di scoraggiamento perché la Croce, agli occhi del mondo, è una atroce sconfitta.

Ma il credente che ragiona con la mentalità del mondo è solo un credente che “crede di credere”. La fede non è una patrimonio già dato, ormai ‘scontato’, che siamo autorizzati a dare per acquisito… Dobbiamo stare molto attenti a non ridurci a “credere di credere”…

La Chiesa è come un hovercraft o aeroscafo (o anche ‘aeroscivolante’ come viene talvolta tradotto in italiano). Che cos’è un hovercraft? È un veicolo sostentato da un “cuscino d’aria” e mosso da una o più eliche. Si muove agilmente, ma a patto che il cuscino di aria sia costantemente mantenuto attivo. Se non c’è, anche solo per un momento, l’hovercraft è solo un ferrovecchio.

Il cuscino d’aria che sostiene e dà vita e agilità alla Chiesa è la fede nel Risorto. Per questo deve costantemente essere alimentato dall’ascolto, umile, pregante e amante della Parola di Dio, proposta e interpretata autenticamente dai testimoni ufficiali del Risorto, i successori degli Apostoli.

Se il cuscino funziona, allora la Chiesa si muove, è agile e gioiosa e, immancabilmente, conquista il mondo!


Il Santo del giorno: San Galdino, vescovo di Milano

Categorie:
  Il pensiero del giorno, Spiritualità
Autore

 Don Piero Cantoni

  (1355 Articoli)

Don Pietro Cantoni nasce a Piacenza il 19 aprile 1950. Autore di numerose pubblicazioni, è stato professore stabile di teologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano “Mons. Enrico Bartoletti” di Camaiore (LU). Fondatore della Fraternità san Filippo Neri nella diocesi Massa Carrara – Pontremoli, è membro del capitolo nazionale di Alleanza Cattolica e guida Esercizi ignaziani dal 1975.