Il pensiero del giorno: Lc 19,1-10

Don Piero Cantoni 4 anni fa
Prima pagina  /  Spiritualità  /  Il pensiero del giorno  /  Il pensiero del giorno: Lc 19,1-10

« Entrò nella città di Gerico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: “Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua”. Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: “È entrato in casa di un peccatore!”. Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: “Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto”. Gesù gli rispose: “Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto” » (Lc 19,1-10)

È un episodio raccontato dal solo Luca. Anche qui, come nel caso del cieco, vediamo un uomo piccolo di statura che riesce a vedere Gesù meglio di quelli che sono alti. Nell’un caso come nell’altro ci accorgiamo che per “vedere” Gesù non contano tanto le nostre facoltà (intelligenza, cultura, educazione…) quanto il desiderio del cuore. Zaccheo, per vedere Gesù si dà da fare, fino al punto di salire su un sicomoro, suscitando l’ironia dei presenti, che a lui ormai non interessa, tutto preso com’è dal desiderio di vedere Gesù. Anche il cieco si mette a gridare senza curarsi dei rimproveri di quelli che lo circondano. Quando si desidera veramente qualcosa non si fà più caso a questo genere di ostacoli. Nel caso di Zaccheo poi il paradosso è ancora più grande perché il pubblicano scopre che stava cercando uno che in realtà lo cercava prima di lui: « Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua ». Il paradosso si riproduce sempre tale e quale: « La nostra preghiera di domanda è paradossalmente una risposta » (Catechismo della Chiesa Cattolica, n. 2561). Dio, e dunque Gesù, è sempre il primo. La grazia ci precede…

Don Piero Cantoni

Categorie:
  Il pensiero del giorno, Spiritualità
Autore

 Don Piero Cantoni

  (1350 Articoli)

Don Pietro Cantoni nasce a Piacenza il 19 aprile 1950. Autore di numerose pubblicazioni, è stato professore stabile di teologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano “Mons. Enrico Bartoletti” di Camaiore (LU). Fondatore della Fraternità san Filippo Neri nella diocesi Massa Carrara – Pontremoli, è membro del capitolo nazionale di Alleanza Cattolica e guida Esercizi ignaziani dal 1975.