Comunicato stampa a presentazione di Cristianità n. 313 (settembre-ottobre 2002)

Alleanza Cattolica 9 anni fa
Prima pagina  /  News  /  Comunicato stampa a presentazione di Cristianità n. 313 (settembre-ottobre 2002)

 

Dedicato al messaggio contenuto nelle sei apparizioni mariane di Fatima, il numero 313 di Cristianità (anno XXX, settembre-ottobre 2002), organo ufficiale di Alleanza Cattolica (casella postale 185 — 29100 Piacenza; internet: <www.alleanzacattolica.org>; indirizzo di posta elettronica: <info@alleanzacattolica.org>) si apre con un’’omelia — Fatima e il futuro dell’Europa e del mondo — pronunciata dal card. Joachim Meisner, arcivescovo di Colonia, che afferma: “Maria ha portato la libertà religiosa da Fatima attraverso la pietra rossa di Roma [il luogo in cui si è consumato l’attentato a Papa Giovanni Paolo II nel 1981] fino al centro della Russia, sulla Piazza Rossa di Mosca”, ma la Vergine “ha ancora molto lavoro”, perché “vi sono in tutto il mondo molti più cristiani perseguitati e, in molti paesi, cattolici apertamente perseguitati, di quanto noi superficialmente percepiamo”.

Lo “speciale” di Cristianità ospita poi una scheda, L’”iter” della ricezione del messaggio di Fatima. Una cronologia, con gli avvenimenti legati alla profezia mariana dal 1917 al 2000, e le relazioni tenute nel corso del convegno su Fatima. 1917-2000 e oltre, organizzato da Alleanza Cattolica e da Cristianità, svoltosi il 13 ottobre 2001 a Ferrara. Marco Invernizzi, in Fatima: i fatti, la “fortuna” e la ricezione del messaggio nella Chiesa cattolica, ricorda che l’appello alla penitenza e alla conversione, espresso nelle parole della Madonna, rimane di drammatica attualità, perché “la Russia non si è convertita e “il secolo dell’odio ideologico non è stato sostituito dall’amore cristiano“.

Segue l’intervento di don Pietro Cantoni su Lo “status” teologico del messaggio, che spiega come le rivelazioni “private” necessitino di un’opera di discernimento, ma quando “un’apparizione è approvata dalla Chiesa in termini solenni e impegnativi“, il messaggio, in quanto fa parte del deposito della Rivelazione, non può essere messo in dubbio; tuttavia, il “fatto” dell’apparizione rimane oggetto di quella che Papa san Pio X (1903-1914) nel 1907, nell’enciclica Pascendi, chiamava “fede umana“.

Giovanni Cantoni, in La purificazione della memoria e la devozione al Cuore Immacolato di Maria per la Nuova Evangelizzazione, sottolinea che la devozione al Cuore Immacolato di Maria, rappresenta uno “strumento” di purificazione della memoria dei singoli e anima anche il processo di purificazione della memoria storica della Chiesa, espresso significativamente nella Giornata del Perdono realizzata da Papa Giovanni Paolo II il 12 marzo 2000.

Fatima nella nuova religiosità e nel “cattolicesimo di frangia” è il titolo della relazione di Massimo Introvigne, che prende in esame gli ambienti millenaristi particolarmente sensibili agli aspetti apocalittici delle apparizioni mariane e di quella di Fatima.

Nella rubrica Ex libris, Giuseppe Bonvegna recensisce il volume di Francesco Pappalardo, Il mito di Garibaldi. Vita, morte e miracoli dell’uomo che conquistò l’Italia.

Categoria:
  News
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2701 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.