“Cristianità” n. 200 e “nuova evangelizzazione”

Alleanza Cattolica 29 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  “Cristianità” n. 200 e “nuova evangelizzazione”

Cristianità n. 200 (1991)

[Da Cristianità] attingo sempre conforto e incoraggiamento. La nostra società vive in sostanza ancora solamente dei pochi che hanno il coraggio di guardare la realtà e di proclamare la verità, anche se entrambe sono contro l’illusione e contro la menzogna.

Hans Sedlmayr
(lettera, del 16 maggio 1976)

 

Una rivista [Cristianità], che […] vuole essere punto di riferimento per la valutazione dei fatti del giorno secondo quell’ortodossia cattolica il cui programma, di connessione tra la fede religiosa e i giudizi filosofici, morali e politici, è stato fissato nell’enciclica di Leone XIII Aeterni Patris.

Augusto Del Noce
(Il Tempo, 4 giugno 1980)

 

Nell’estate del 1973, datato luglio-agosto, usciva il n. 0 di Cristianità; quindi, nell’autunno del 1983, datato agosto-settembre-ottobre, il n. 100; ora, nell’inverno del 1991, datato dicembre, è la volta del n. 200.

La ricorrenza — ripetiamo le parole del 1983 — è occasione per almeno due considerazioni di qualche rilievo. La prima riguarda l’opera svolta da Cristianità rivista, da Cristianità cooperativa editrice e da Alleanza Cattolica, che entrambe sostiene e veicola. Si tratta di un’opera che riteniamo ben descritta nell’autopresentazione della rivista, cioè di un’opera contro la disinformazione, realizzata attraverso la presentazione dei fatti che i mass media non dicono, con l’emissione di giudizi che i mass media non enunciano, mediante la proclamazione di valori che i mass media non richiamano. Quest’opera caratterizza una rivista indipendente di critica cattolica, sulla soglia del terzo millennio cristiano, che mira a trasmettere — e talora osa perfino elaborare — una cultura per la politica derivante dalla fede, nella prospettiva di una società a misura di uomo e secondo il piano di Dio: insomma, con espressione puntuale del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, uno strumento al servizio consapevole della “nuova evangelizzazione”.

La seconda considerazione propiziata dall’uscita del n. 200 — un numero 200 nominale, che rappresenta il numero 157 reale — esprime gratitudine e riconoscenza per ogni aiuto ricevuto — per quanto piccolo sia stato — da parte di chi, in qualche modo e a qualche titolo, condivide la nostra battaglia. Di tale sostegno — dalla preghiera all’abbonamento, dalla difesa contro la calunnia alla diffusione — non solo siamo profondamente grati ma, ringraziandone Dio e la sua santa Madre, chiediamo ricompensino quanti sono stati materiali strumenti della loro grazia, senza la quale quanto è stato fatto non poteva certo essere né intrapreso, né continuato, né svolto.

Categorie:
  Cristianità, Editoriali e note non firmate
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2699 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.