“Cristiano ucciso a botte in ospedale”

Alleanza Cattolica 2 anni fa
Prima pagina  /  Dalla stampa  /  “Cristiano ucciso a botte in ospedale”

Da Avvenire del 31/03/2018. 

Un episodio di mancata attenzione di un medico verso una donna incinta in un ospedale pubblico pachistano si è trasformato in una aggressione violenta e nella morte di un cristiano fratello della donna.

L’uomo, Sunil Saleem, il 26 marzo aveva cercato di sostenere la sorella nel cercare di ottenere dalla ginecologa di guardia una visita ritenuta urgente dato la gravidanza al nono mese. Invece è stato aggredito con alcuni congiunti daguardie del Services Hospital di Lahore, infermieri e alcuni giovani medici che l’hanno ridotto in fin di vita. Solo dopo ore passate in una stanza da solo è stato sottoposto a terapia intensiva ma è deceduto. A raccontare la vicenda, la sorella Mehwish, che ha anche confermato come a «incentivare l’aggressione, sia stata la vista da parte del personale della croce che lei porta al collo».

Le responsabilità della ginecologa sono espresse nella denuncia della famigliache ha portato la polizia a registrare l’accusa di omicidio contro almeno cinque medici, 20 guardie e 10 infermieri Mercoledì, centinaia di cristiani hanno manifestato davanti al Club della stampa del capoluogo provinciale Lahore, chiedendo azioni concrete contro i responsabili dell’ospedale, che a loro volta hanno sporto denuncia contro la famiglia della vittima per avere ferito un uomo della sicurezza.

Categoria:
  Dalla stampa
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2701 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.