Fatima: nota introduttiva

Alleanza Cattolica 3 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  Fatima: nota introduttiva

Cristianità n. 388 (2017)

 

La Madonna a Fatima ha rivelato ai tre pastorelli: per salvare i peccatori «Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato» (1).

Papa Francesco ha già consacrato il mondo al Cuore Immacolato di Maria, in Piazza San Pietro, nel­l’ottobre 2013, davanti all’immagine della Madonna di Fatima che si venera nella Cappellina delle Apparizioni e che, su sua richiesta, era stata portata a Roma per la Giornata Mariana nell’Anno della Fede.

Al termine del centenario delle apparizioni di Fatima, riportiamo tre testi relativi ad alcune celebrazioni svoltesi nel corso dell’anno che sembrano particolarmente significative: l’atto di affidamento e di consacrazione della diocesi di Pavia da parte del suo vescovo mons. Corrado Sanguineti, l’omelia di mons. Massimo Camisasca in occasione della consacrazione della sua diocesi di Reggio Emilia-Guastalla e l’omelia dell’arcivescovo di San Francisco in California, mons. Salvatore Joseph Cordileone, pronunciata durante la Messa di consacrazione della sua diocesi.

Nota:

(1) Memorie di suor Lucia, compilazione di Luigi Kondor S.V.D. (1928-2009), collaborazione nell’introduzione e note di Joaquin Maria Alonso C.M.F. (1913-1981), 8a ed., Segretariado dos Pastorinhos, Fatima 2005, Terza memoria, del 31-8-1941, pp. 117-129 (p. 120). 

Categoria:
  Cristianità
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2701 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.