Il Papa per la vita, contro l’aborto e l’eutanasia

Marco Invernizzi 3 anni fa
Prima pagina  /  Temi etici  /  Aborto  /  Il Papa per la vita, contro l’aborto e l’eutanasia

Ogni vita è sacra! Portiamo avanti la cultura della vita come risposta alla logica dello scarto e al calo demografico; stiamo vicini e insieme preghiamo per i bambini che sono in pericolo d’interruzione della gravidanza, come pure per le persone che stanno alla fine della vita – ogni vita è sacra! – perché nessuno sia lasciato solo e l’amore difenda il senso della vita. Ricordiamo le parole di Madre Teresa: «La vita è bellezza, ammirala; la vita è vita, difendila!», sia col bambino che sta per nascere, sia con la persona che è vicina a morire: ogni vita è sacra!”

Queste sono le parole pronunciate da Papa Francesco durante l’Angelus di domenica 4 febbraio 2017, 39ma Giornata per la vita in Italia, indetta dalla Conferenza episcopale.

Sono parole importanti che vanno lette nel contesto della situazione politica italiana, nel cui Parlamento è in corso un tentativo di introdurre la legalizzazione dell’eutanasia, neppure troppo nascosta fra i commi di una legge sulle dichiarazioni anticipate di trattamento, attualmente in discussione nella Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati.

Le parole del Papa meritano di essere sottolineate anche per il richiamo al calo demografico. Si tratta di un tema decisivo per il futuro della nostra patria, afflitta da una progressiva denatalità che continua da decenni e che non suscita adeguata attenzione da parte di una classe politica distratta oppure ideologicamente favorevole alla diminuzione delle nascite. Il governo non sembra per nulla preoccupato dell’inevitabile fine della nostra società, se non interverrà immediatamente una radicale inversione culturale a favore della vita e se non verranno attuati dei provvedimenti concreti a favore della famiglia fondata sul matrimonio fra un uomo e una donna, l’unica che può generare.

Categorie:
  Aborto, Fine vita, Lettere agli amici
Autore

 Marco Invernizzi

  (266 Articoli)

Marco Invernizzi nasce a Milano nel 1952. Nel 1977 si laurea in filosofia all'Università Cattolica del Sacro Cuore con una tesi su Il periodico "Fede e Ragione" nell'ambito della storia del Movimento Cattolico italiano dal 1919 al 1929, relatore il professor Luigi Prosdocimi. Dopo gli studi universitari continua ad approfondire, in modo non puramente intellettualistico - dal 1972 milita in Alleanza Cattolica, della quale è stato responsabile per la Lombardia e per il Veneto fino al 2016-, le vicende del movimento cattolico in Italia. Ha pubblicato, fra l'altro, L'Unione Elettorale Cattolica Italiana. 1906-1919. Un modello di impegno politico unitario dei cattolici(Cristianità, Piacenza 1993); La Chiesa, la politica, il potere attraverso i secoli (contributo a Processi alla Chiesa. Mistificazione e apologia, a cura di Franco Cardini, Piemme, Casale Monferrato 1994); e, con altri, I Papi del nostro secolo, parte prima Da Leone XIII a Pio XII (Italica Libri/Editoriale del Drago, Milano 1991); e Guida introduttiva alla storia della Chiesa cattolica (Mimep-Docete, Pessano [Milano]). Collabora a Cristianità e ad altre riviste e quotidiani. Dal 1989 conduce a Radio Maria la trasmissione settimanale La voce del Magistero. Nella linea di quanto già edito si pone Il movimento cattolico in Italia dalla fondazione dell'Opera dei Congressi all'inizio della seconda guerra mondiale (1874-1939), un'opera di sintesi in cui viene ripercorsa la storia del movimento cattolico, con particolare attenzione alle sue espressioni politiche, dalla Breccia di Porta Pia alla vigilia del secondo conflitto mondiale. Dal 28 maggio 2016 è Reggente Generale di Alleanza Cattolica. Facebook - Instagram - Cathopedia