Massimo Franco, il Corriere e Alleanza Cattolica

Marco Invernizzi 4 anni fa
Prima pagina  /  Lettere agli amici  /  Massimo Franco, il Corriere e Alleanza Cattolica

Molti di voi mi hanno già scritto, questa mattina, per esprimere la sorpresa di trovare Alleanza Cattolica citata sul Corriere della Sera di oggi come “avversaria” di Papa Francesco, addirittura all’origine di un tentativo di mettere il Regnante Pontefice in contrapposizione con San Giovanni Paolo II.

La sorpresa è aumentata quando ho letto la firma dell’articolo. Massimo Franco è un giornalista di punta del quotidiano di via Solferino, noto per i toni pacati e per le informazioni documentate.

Basterebbe leggere Cristianità, oppure il documento pubblicato ieri sui nostri siti ufficiali a proposito dell’assassinio del sacerdote francese Jacques Hamel, per rendersi conto che Alleanza Cattolica sta con il Papa, sempre. Non con un Pontefice, ma con quello che siede sul soglio di Pietro in questo momento storico, erede di una tradizione ininterrotta da San Pietro a Francesco. L’idea di contrapporre un Papa a un altro le è estranea perché tipica di una mentalità che privilegia la “rottura” rispetto alla “riforma nella continuità”, che è esattamente quanto Benedetto XVI ha insegnato nel 2005 a proposito del Concilio Vaticano II, ma che vale ancor di più per l’insegnamento dei Pontefici. Che questa rottura avvenga nel segno del progressismo o di un supposto tradizionalismo poco importa, rottura rimane.

Personalmente ho pubblicato un libro sul Magistero di Giovanni Paolo II scritto prima della canonizzazione e presentato in circa 100 parrocchie quando il Papa era già Francesco, e non sono mai stato sfiorato dal “giochino” di contrapporre uno all’altro.

In un mondo che muore, corrotto dal nichilismo laicista dall’interno e aggredito dal terrorismo islamista dall’esterno, dovere ripetere ancora una volta che Alleanza Cattolica sta cum Petro e sub Petro può essere umiliante ma speriamo che serva per evitare nuovi equivoci.

Marco Invernizzi

Categoria:
  Lettere agli amici
Autore

 Marco Invernizzi

  (266 Articoli)

Marco Invernizzi nasce a Milano nel 1952. Nel 1977 si laurea in filosofia all'Università Cattolica del Sacro Cuore con una tesi su Il periodico "Fede e Ragione" nell'ambito della storia del Movimento Cattolico italiano dal 1919 al 1929, relatore il professor Luigi Prosdocimi. Dopo gli studi universitari continua ad approfondire, in modo non puramente intellettualistico - dal 1972 milita in Alleanza Cattolica, della quale è stato responsabile per la Lombardia e per il Veneto fino al 2016-, le vicende del movimento cattolico in Italia. Ha pubblicato, fra l'altro, L'Unione Elettorale Cattolica Italiana. 1906-1919. Un modello di impegno politico unitario dei cattolici(Cristianità, Piacenza 1993); La Chiesa, la politica, il potere attraverso i secoli (contributo a Processi alla Chiesa. Mistificazione e apologia, a cura di Franco Cardini, Piemme, Casale Monferrato 1994); e, con altri, I Papi del nostro secolo, parte prima Da Leone XIII a Pio XII (Italica Libri/Editoriale del Drago, Milano 1991); e Guida introduttiva alla storia della Chiesa cattolica (Mimep-Docete, Pessano [Milano]). Collabora a Cristianità e ad altre riviste e quotidiani. Dal 1989 conduce a Radio Maria la trasmissione settimanale La voce del Magistero. Nella linea di quanto già edito si pone Il movimento cattolico in Italia dalla fondazione dell'Opera dei Congressi all'inizio della seconda guerra mondiale (1874-1939), un'opera di sintesi in cui viene ripercorsa la storia del movimento cattolico, con particolare attenzione alle sue espressioni politiche, dalla Breccia di Porta Pia alla vigilia del secondo conflitto mondiale. Dal 28 maggio 2016 è Reggente Generale di Alleanza Cattolica. Facebook - Instagram - Cathopedia