Cose di oggi…

Alleanza Cattolica 3 anni fa
Prima pagina  /  Cose di oggi  /  Cose di oggi…

…bambini delle elementari con agende che nemmeno i capi mondiali delle multinazionali.

Lezioni di inglese, di danza, nuoto e calcetto, riempiono i loro pomeriggi e le giornate del fine settimana. Genitori, avidi di successi da esporre nelle loro conversazioni all’uscita della scuola o mentre fanno shopping in gruppo, obbligano questi piccoli di uomo a inconcepibili tour de force.

Privati della dimensione pedagogica del gioco con i loro coetanei, visti solo come pericolosi competitor da battere, e del tempo libero da trascorrere con i fratelli (fratelli? Quali? Sono figli unici, a lungo pensati e soppesati) questi poveri bambini si piegano sotto la fatica del vivere, incapaci di comprendere il vero senso dell’esistenza.

Crescono e arrivano all’adolescenza ormai scarichi perché sovraccaricati nell’infanzia.

A questo punto per i genitori, almeno per quelli che possono, l’unica è contenere la ribellione dei figli e aprire il portafogli per tacitarli con macchinette rombanti, vacanze all’estero, master e così via.

Tutto pur di non applicare la regola antica e ovvia per qualunque madre e padre secondo cui educare i figli richiede amore, tempo e fatica. È per questo che le nostre strade si riempiono di poveri ragazzi, che il più delle volte buttano i loro giorni tra una “birretta” e l’altra, non di rado consumando canne e pasticche che danno loro l’impressione di vivere.

Sono, come disse San Giovanni Paolo II, orfani di genitori in vita.

Categorie:
  Cose di oggi, In evidenza
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2701 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.