Di fronte al ballottaggio amministrativo del 5 dicembre 1993

Appello elettorale di Alleanza Cattolica
Alleanza Cattolica 27 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  Di fronte al ballottaggio amministrativo del 5 dicembre 1993

Appello elettorale di Alleanza Cattolica, Cristianità n. 223 (1993)

 

Di fronte al ballottaggio amministrativo del 5 dicembre 1993

 

Di fronte alle molte e importanti novità presentate dal panorama politico italiano — novità di struttura, come la nuova legge elettorale, e novità di fatto, come la presenza di nuove aggregazioni —;

dopo i risultati del turno elettorale svoltosi il 21 novembre 1993 e nell’imminenza del ballottaggio — fissato per il 5 dicembre — in sedi la cui importanza oggettiva dà all’esito un significato che va ben oltre quello amministrativo,

Alleanza Cattolica

invita gli elettori

— a non ascoltare le sirene dell’astensionismo e della scheda bianca, quindi a partecipare attivamente alla consultazione

— e a votare i candidati non sostenuti da socialcomunisti e da «progressisti», qualunque sia la sigla con cui si presentano, affinché

— non solo non venga dimenticata, ma venga messa a frutto la tragica esperienza di tanti popoli per tanti anni

— e la cosa pubblica non cada in mano a quegli stessi che hanno promosso e realizzato per decenni, in tutto il mondo, il «male comune», fatto ovunque di menzogna sull’uomo e sulla società — aborto, divorzio, «nuovo» diritto di famiglia, «Stato assistenziale» con il suo corollario, la pressione fiscale, liberalizzazione della droga, e così via — e, oltre la Cortina di Ferro e quella di Bambù, anche di terrore e di miseria.

Infatti, quegli stessi che allora perseguivano il «male comune» pure con la violenza, oggi intendono realizzarlo soprattutto attraverso l’«alleanza fra democrazia e relativismo etico»: ma — come insegna sempre Papa Giovanni Paolo II — «una de­mocrazia senza valori si converte facilmente in un totalitarismo aperto oppure subdolo», la cui radice è da individuare nella negazione della trascendente dignità della persona umana.

Per far finire veramente l’era delle ideologie

è indispensabile il ritorno ai princìpi,

alla libertà e alla verità.

 

30 novembre 1993
Sant’Andrea

Categorie:
  Cristianità, Dichiarazioni e documenti
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2699 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.