Frammento 79

+

[…] viviamo in una fase di transizione verso il comunismo, e il socialismo si caratterizza sempre più per la convivenza di elementi di comunismo con i poteri dello Stato “borghese”, per schiacciare a tenaglia ogni resistenza sopravvivente, provocando tra l’altro, attraverso la pratica della «democrazia governante», una sorta di autopersecuzione del corpo sociale e così riducendo la “necessità” della persecuzione da parte dello Stato, con cui i perseguitati sono indotti a collaborare.

La via italiana all’“autogestione”, in Cristianità. Organo ufficiale di Alleanza Cattolica, anno XII, n.112-113, Piacenza agosto-settembre 1984, p. 7. Per la nozione di «democrazia governante», l’autore fa riferimento (cfr. ibid., note 24 e 25, p. 4) al giurista francese George Burdeau (1905-1988), Traité de Science Politique, Librairie générale de Droit et de Jurisprudence, Parigi 1956-1957, voll. VI e VII, e all’“interpretazione autentica” del suo pensiero in Idem, Democrazia, in Enciclopedia del Novecento, Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma 1977, vol. II, pp. 49-69.

 

Categorie:
  Fragmentarium di Giovanni Cantoni, In evidenza
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2698 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.