Frammento 83

+

[…] nel caso della prima Cristianità la Chiesa si trovava a realizzare un cominciamento, una implantatio simpliciter; nel caso della seconda Cristianità doveva fronteggiare un ricominciamento però relativo, perché ampiamente “senza passato” a causa del rimescolamento prodotto dal consistente fenomeno migratorio; nel terzo caso – quello che ci riguarda, che è “in corso” e che potremmo chiamare di “terza Cristianità che avanza verso la civiltà cristiana del terzo millennio” (1) – il ricominciamento è, per la prima volta, “ricominciamento con passato”.

 

NOTE

(1) Cfr. i miei Nuova evangelizzazione fra nostalgismo, nostalgia e speranza, in Cristianità, anno XXIV, n. 256-257, agosto-settembre 1996, pp. 17-19; e «Cum Petro», «sub Petro», verso la civiltà cristiana nel terzo millennio, ibid., anno XXVIII, n. 300, luglioagosto 2000, pp. 3-4 e 29-30. In questo estratto la numerazione (1) della nota nel corpo del testo costituisce adeguamento redazionale della nota a piè di pagina originariamente numerata (16) nel corpo del testo e i due testi citati in nota sono ora in Giovanni Cantoni, Per una civiltà cristiana nel terzo millennio. La coscienza della Magna Europa e il quinto viaggio di Colombo, Sugarco, Milano 2008, rispettivamente pp. 45-50 e pp. 51-58.

 

La “purificazione della memoria” e la devozione al Cuore Immacolato di Maria per la Nuova Evangelizzazione, in Cristianità. Organo ufficiale di Alleanza Cattolica, anno XXX, n. 313, Piacenza settembre-ottobre 2002, p. 25.

 

Categorie:
  Fragmentarium di Giovanni Cantoni, In evidenza
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2695 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.