Gandolfini: Ricordiamo grati San Giovanni Paolo II

Gandolfini ricorda San Giovanni Paolo II
Alleanza Cattolica 9 mesi fa
Prima pagina  /  Comunicati  /  Gandolfini: Ricordiamo grati San Giovanni Paolo II

Comunicato di Massimo Gandolfini, Presidente Associazione Family Day – DNF del 22/10/2019. Foto redazionale

Carissimi Amici, ricordiamo oggi – tutti insieme – il Santo che ha illuminato gli ultimi anni della nostra storia: S. Giovanni Paolo II. La difesa della vita, la promozione ed il valore dellafamiglia, la valorizzazione del ruolo della donna nella società e nella Chiesa, la tutela dei lavoratori e dei poveri, il coraggio della Verità senza indugi e della misericordia senza limiti del Redentore sono alcune cifre di un pontificato che non ha trascurato nulla per aiutare gli uomini ad “aprire, anzi spalancare, le porte a Cristo”.

Fra pochi giorni ricorderemo la caduta del Muro di Berlino ed il crollo della dittatura comunista, eventi di cui il Santo Papa è stato certamente l’artefice principale. Se tanto ha fatto in vita, chissà quanto oggi potrà fare dal Paradiso!

Lo vogliamo ricordare con cuore colmo di gratitudine, chiedendogli la grazia che ogni atto della nostra Associazione sia da Lui guidato, secondo la volontà di Dio per il bene delle famiglie,dei bimbi e di tutti gli uomini.

Roma, 22 ottobre 2019

Categorie:
  Comunicati, In evidenza
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2698 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.