Il pellegrinaggio di Alleanza Cattolica a Cracovia in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù

Alleanza Cattolica 4 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  Il pellegrinaggio di Alleanza Cattolica a Cracovia in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù

Nicola Casappa e Federico Rosa, Cristianità n. 381 (2016)

 

Alleanza Cattolica ha partecipato alla XXXI Giornata Mondiale della Gioven­tù, la GMG, Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5,7), svoltasi a Cracovia dal 25 al 31 luglio 2016, con un gruppo di settantacinque giovani provenienti da tutta Italia. L’assistenza spirituale era garantita da don Andrea Nizzoli della fraternità san Filippo Neri, comunità in formazione dell’Oratorio della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, e da don Giuseppe Zanghì, parroco di Rodì Milici, in provincia di Messina.

Per il viaggio di andata è stata prevista una sosta di un giorno ad Al­töt­ting, cuore mariano della Baviera, dove si trova il santuario della Madonna delle Grazie, per affidare il pellegrinaggio alla Vergine Maria.

Il luogo di alloggio predisposto dal comitato organizzatore locale è stata la palestra del paese di Czarnocin, a 60 chilometri di distanza da Cracovia, presso la parrocchia di Stradow. L’accoglienza presso la struttura da parte dei parrocchiani e del parroco don Arkadiusz Borusiński è stata decisamente calorosa. I responsabili dell’alloggio sono sempre stati presenti sia al nostro arrivo di notte, dopo le attività della GMG, sia al mattino per la preparazione della colazione e l’organizzazione della partenza per Cracovia. Il gruppo ha ricevuto inoltre la visita e il saluto del sindaco del paese polacco.

Mercoledì 27 luglio si è svolto il Pellegrinaggio della Misericordia presso il santuario della Divina Misericordia a Łagiewniki, che ha previsto il passaggio della Porta Santa e la partecipazione alla Messa presieduta dal card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Giovedì 28 il gruppo di Alleanza Cattolica ha partecipato alla catechesi tenuta da mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva Delle Fonti, in Puglia, e alla Messa presieduta dallo stesso. Il pomeriggio è stato dedicato al primo incontro con Papa Francesco presso il parco Jordan di Błonia per ascoltare il messaggio della GMG.

Gli altri incontri principali con il Papa sono stati la Via Crucis di venerdì 29 presso il parco Jordan di Błonia, la veglia di sabato notte e la Messa finale presso il Campus Misericordiae.

Oltre alla catechesi sono state svolte alcune relazioni, preparate da partecipanti alla GMG scelti dallo staff organizzativo e seguiti nella preparazio­ne della relazione: Nicola Casappa su Storia e significato della GMG come festa della fede e pellegrinaggio, Ivana Bringheli e Agnese Azzola su Il Santo Rosario: storia e spiritualità, Paolo Giannasi su L’apostolato dei giovani per i giovani, Federico Rosa su San Fratel Alberto: le opere di misericordia corporale e Camilla Martinucci su Il sacramento della Riconciliazione.

È stato un pellegrinaggio piuttosto impegnativo, a volte anche frenetico ne­gli spostamenti, specialmente gli ultimi due giorni al Campus Misericordiae, ma possiamo dire di aver vissuto intensamente entrambi gli aspetti della GMG: la fatica del pellegrinaggio e la gioia della festa. E li abbiamo vissuti nella cornice straordinaria del Giubileo della Misericordia, il tempo di grazia che ci è stato concesso per confessare le nostre colpe e implorare il Padre affinché, con la sua infinita Misericordia e Sapienza, tragga dal male, che abbiamo portato nel mondo con il nostro peccato, il bene necessario alla sua salvezza.

Categorie:
  Cristianità, Dichiarazioni e documenti
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2699 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.