Sulla condanna di errori contenuti nell’opera «Chiesa: Carisma e Potere. Saggio di ecclesiologia militante» di padre Leonardo Boff O.F.M.

Alleanza Cattolica 35 anni fa
Prima pagina  /  Cristianità  /  Sulla condanna di errori contenuti nell’opera «Chiesa: Carisma e Potere. Saggio di ecclesiologia militante» di padre Leonardo Boff O.F.M.

Cristianità n. 121 (1985)

 

Documento diffuso dai Servizio stampa della TFP brasiliana. Traduzione dal portoghese e titolo redazionali.

 

Sulla condanna di errori contenuti nell’opera «Chiesa: Carisma e Potere. Saggio di ecclesiologia militante» di padre Leonardo Boff O.F.M.

Dichiarazione della TFP brasiliana

 

Il documento del cardinale Ratzinger ha un valore incalcolabile tanto per il Brasile come per tutta l’America Latina. Infatti, esso neutralizza nei cattolici – coerenti nella loro ubbidienza alla Santa Sede – gli errori contenuti nel libro di padre Boff. E inoltre chiama implicitamente a svolgere una analisi più accurata e più vigile della «teologia della liberazione», considerata nel suo insieme, il maggiore blocco religioso, etnico e culturale di cattolici esistente nel mondo intero, cioè il mondo latinoamericano.

Costituisce una misura di peso per la disintossicazione spirituale di tanti ambienti cattolici infiltrati dal marxismo. 

Plinio Corrêa de Oliveira
Presidente del Consiglio Nazionale della Sociedade Brasileira de Defesa

da Tradição, Família e Propriedade
San Paolo, aprile 1985

 

Categorie:
  Cristianità, Dichiarazioni e documenti
Autore

 Alleanza Cattolica

  (2698 Articoli)

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione è “Ad maiorem Dei gloriam et socialem”, “Per la maggior gloria di Dio anche sociale”. Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che “è […] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace”. Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): “ponimi come sigillo sul tuo cuore”.